Creta è la più grande isola della Grecia e la quinta nel Mediterraneo, con oltre 8mila kmq di estensione, una terra ricca di contrasti e di risorse, un luogo con una propria identità, famosa per le sue tradizioni, i miti e le leggende. Creta è il blu intenso del suo mare e del suo cielo, il bianco della sabbia delle sue coste e dei suoi monasteri, il verde dei suoi ulivi e delle sue viti, e poi il colore della sua terra e delle sue montagne — Lefka Ori, le Montagne Bianche — che si ergono imponenti al centro dell’isola.

Turismo e vacanze a Creta.

Oltre ai suoi tesori naturali, Creta possiede le testimonianze più importanti dell’antica civiltà minoica, i cui siti archeologici più importanti sono il Palazzo di Cnosso, il Palazzo di Festo e l’antica Gortina, con l’acropoli, l’odeon, l’anfiteatro ed altri resti di un passato glorioso.

Creta è sempre stata un’isola molto ambita per la sua posizione strategica, che può vantare tra il suo patrimonio storico la fortezza veneziana di Rethymno, le antiche moschee, i Monasteri di Arkadi e Preveli. Senza dimenticare la mitologia greca classica che permea questa magnifica isola greca, che la vuole luogo di nascita di Zeus e dove Dedalo costruì il labirinto del Minotauro.

Cosa vedere a Creta

È praticamente impossibile vedere tutto quello che può offrire l’isola di Creta in un solo viaggio di pochi giorni. Meglio scegliere con cura cosa visitare, quali luoghi di Creta non perdere, dai siti archeologici più importanti, alle impressionanti montagne, alle bellezze dei canyon e delle gole fino alle magnifiche spiagge.

Agios Nikolaos: la cittadina di Agios Nikolaos si affaccia sul Golfo di Mirabello, nella parte orientale dell’isola, una zona di pittoreschi villaggi di montagna, moderne località di vacanza ed il vasto altopiano di Lasithi, ricco di mulini a vento e spiagge stupende. Agios Nikolaos è un luogo bellissimo dove gli edifici tradizionali si fondono elegantemente a quelli più moderni in un’atmosfera unica. Il suo porto è perfetto per passeggiate romantiche e rilassanti ed il lungomare è pieno di locali e ristoranti. Uno dei posti migliori della città è il lago Voulismeni, collegato al mare tramite un canale, dove tutt’intorno ci sono caffé e ristoranti che ci permettono di una vista meravigliosa e suggestiva.

Agios Nikolaos Creta Grecia.

Il villaggio di Agios Nikolaos a Creta in Grecia.

Iraklion: o Candia come è chiamata in italiano, è il capoluogo di Creta e quinta città più importante della Grecia, che nel corso dei secoli ha cambiato numerosi nomi e dominazioni. Questa città offre un’infinità di monumenti, musei, chiese ed altri luoghi da vedere, tra cui il rinnovato Museo Archeologico dove si trovano gli oggetti più preziosi di Cnosso. Le cose più belle da non perdere? L’antico porto, le mura e le fortificazioni veneziane con 4 porte, l’imponente Fortezza di Koules — chiamata attualmente anche Castello del Molo o Rocca al Mare in epoca veneziana, la Loggia, la fontana Morosini ed altre bellezze storiche soprattutto del dominio Veneziano sull’isola.

Iraklion capoluogo di Creta.

Iraklion, capoluogo dell’isola greca di Creta.

Il Palazzo di Cnosso: probabilmente la principale attrazione di Creta, un incredibile palazzo minoico di oltre 3500 anni che fa respirare l’atmosfera gloriosa di quella civiltà. È indubbiamente il posto più visitato dai turisti e, a seconda del periodo dell’anno, bisogna avere pazienza per entrare e vedere con calma alcune delle aree più popolari, come la Sala dei Delfini o la Sala del Trono. Secondo la mitologia Cnosso era la residenza del re Minosse, che ordinò a Dedalo di costruire il labirinto in cui era rinchiuso il minotauro, che si nutriva di esseri umani sacrificati per soddisfare la sua fame. Questa creatura mitologica morì per mano di Teseo, che riuscì a trovare l’uscita del labirinto grazie al filo di Arianna.

Palazzo di Cnosso, Creta Grecia.

Parte del Palazzo di Cnosso a Creta.

Rethymno: si trova nella parte centro-settentrionale di Creta ed è la terza città più grande dell’isola, incanta con la sua architettura medievale e le sue vestigia veneziane e turche. Rethymno si affaccia su una baia ampia e poco profonda, con una bellissima spiaggia proprio nel centro. La zona portuale è la più vivace della città, grazie allo sviluppo turistico che questo luogo ha vissuto negli ultimi anni. Tra i monumenti da vedere c’è sicuramente la fortezza veneziana costruita nel 1573, con quattro bastioni e tre porte, dove al suo interno c’è una moschea che in origine era la cattedrale veneziana. Musei, moschee ed altri monumenti arricchiscono il fascino culturale di questa cittadina cretese. La regione offre il tipico paesaggio di Creta, fertile e punteggiato di piccoli villaggi di montagna, laghi, gole e monasteri bizantini. Le spiagge di Rethymno, con la sabbia dorata ed il mare cristallino, sono il luogo preferito per le migliaia di viaggiatori che vengono a Creta nel periodo estivo.

Rethymno a Creta.

La splendida Rethymno, terza città di Creta, Grecia.

Chania: conosciuta anche come La Canea, è una delle città più belle e più interessanti di Creta. Dopo la distruzione di Cnosso divenne il centro nevralgico dell’isola di Creta, ma con l’arrivo degli arabi conobbe un periodo di declino. Con i veneziani invece Chania fiorì e divenne la “Venezia d’Oriente”, ma in seguito la occuparano i turchi per 250 anni. In epoca moderna Chania è stata il capoluogo dell’isola fino al 1971 ed oggi è la seconda città più grande dopo Iraklion. Si trova ai piedi delle montagne Lefka Ori, ha un pittoresco porto e stradine che formano una città costellata di edifici veneziani, fortificazioni e vestigia dell’era ottomana. Le cose da vedere nei quartieri storici e caratteristici di Chania sono davvero tante, tra queste spiccano certamente la grande fortezza di Firkas (che oggi ospita il Museo di Storia Navale) ed il faro situato alla fine delle mura veneziane del porto, da cui godere della vista della costa e della città.

chania Creta.

L’affollato lungomare di Chania sul porto.

Sito archeologico di Gortina: la città greco-romana più grande dell’isola, nel cui mezzo si erge la basilica proto-bizantina di Agios Titos. Gortina è sempre stata una delle città più importanti di Creta, con una storia che è rimasta intatta per oltre 6000 anni ed uno dei più vasti siti archeologici della Grecia. Gortina si trova nella zona centro-meridionale dell’isola, nella piana di Mesara, dove vivevano i primi cretesi alla fine del Neolitico.

Monastero di Arkadi: si tratta di un monastero ortodosso a poco più di venti km a sudest di Rethymno, in una fertile zona molto apprezzata per i suoi vigneti, gli ulivi ed i boschi di pini, cipressi e querce. Presenta uno stile barocco ed è stato costruito in epoca veneziana, circondato da mura alte e spesse quasi come una vera fortezza. Arkadi è stato un importante centro della resistenza contro l’occupazione ottomana, per questo è divenuto celebre, ed oggi è considerato un santuario nazionale in onore della resistenza cretese, dove ogni 8 novembre si commemora la tragedia di cui fu protagonista attirando l’attenzione dell’Europa sulla lotta per l’indipendenza del suo popolo.

Monastero di Arkadi a Creta, Grecia.

Il magnifico e importante Monastero di Arkadi.

Gole di Samaria: è uno dei posti più belli e speciali dell’isola di Creta, nella zona sudovest, tra le Montagne Bianche ed il Monte Volakias lungo il fiume Omalos. Si tratta del canyon più lungo d’Europa, ben 16km, che arriva fino ad un’altitudine superiore ai 1200 metri. Le gole di Samaria iniziano a Xyloskalo nell’altopiano di Omalos, sfociando nel mare vicino il villaggio di Agia Roumeli. La parte più larga della gola misura 150 metri mentre il tratto più stretto arriva a misurare solo 3 metri. Il Parco Nazionale di Samaria è straordinariamente ricco di flora e fauna, con oltre 450 specie di piante e animali, tutti protetti dalla legge per la conservazione del suo delicato ecosistema. Si possono ammirare grandi foreste di pini e cipressi, testimonianza di quando l’antica Creta era completamente ricoperta di foreste il cui legno era molto usato per la costruzione di barche.

Gole di Samaria a Creta.

Escursione nelle gole di Samaria.

Grotta di Dikteon: è una delle più importanti e famose tra le oltre 3mila grotte di Creta, conosciuta anche come Dikteon Andron. Oltre ad affascinare per le sue imponenti stalattiti e stalagmiti, questa grotta è famosa fin dall’antichità perchè secondo la mitologia greca è proprio il luogo in cui nacque Zeus, il re degli dei dell’Olimpo. Questa incredibile grotta cretese riceve sempre molti visitatori, attratti dalla magia che si respira nel posto e dal suo indiscusso interesse geologico.

Loutro: questo sperduto e suggestivo villaggio di Creta si trova sulla costa meridionale dell’isola, ai piedi delle montagne di Sfakia. Questo speciale paesino greco si può raggiungere solo attraversando un piccolo sentiero oppure in barca, dalla vicina Sfakia. Per lungo tempo è rimasto disabitato, ma l’arrivo del turismo l’ha trasformato in un affascinante villaggio con le casette bianche splendenti a picco sul mare. La pace del luogo è turbata solo dal rumore delle onde del mare ed invita a rilassare il corpo e la mente, mentre si possono esplorare le baie nascoste nelle vicinanze. Da Loutro si possono visitare le rovine di un antico castello veneziano, sulla cima delle sue pendici.

villaggio di Loutro, Creta.

Il suggestivo villaggio di Loutro nel sud di Creta.

Lago Kournas: è l’unico lago d’acqua dolce in tutta l’isola, a 4km da Georgiopolis lungo la strada che conduce al villaggio di Kournas, conosciuto anche come Koressia. Questo lago si trova in una valle ai piedi di alcune montagne da cui riceve le sue acque, attraverso vari corsi d’acqua. Ha una lunghezza di oltre 1000 metri e una larghezza di 880 e la sua acqua sfocia nella spiaggia di Georgiopolis attraverso il fiume Almyros. È un luogo perfetta per trascorrere una giornata tranquilla, lontani dalla folla delle spiagge e dai soliti centri turistici. Questo bellissimo lago ospita rane, anguille, anatre, serpenti d’acqua ed una rara specie di tartaruga bicolore, oltre ad aironi, cormorani ed altri uccelli. Qui possiamo passeggiare lungo le sue spiagge bianche, nuotare, godere del sole, tuffarci, esplorare la bellezza dell’ambiente che cambia in base alla luce del giorno.

Isola fortificata di Spinalonga: si trova a nord della baia di Elounda ed è conosciuta in greco con il nome di Kalydon. Originariamente era collegata alla penisola di Kolokytha, ma durante l’occupazione veneziana venne separata dalla costa per migliorarne la difesa con la costruzione di una fortezza inespugnabile, armata di 35 cannoni. La resistenza di questa fortezza era tale che i turchi, dopo aver invaso Creta, dovettero attendere 60 anni per forzare la resa di Spinalonga. Nel 1903, dopo la cacciata dell’impero Ottomano, le autorità greche scelsero di utilizzare il forte come colonia per i lebbrosi fino al 1957. Attualmente è tutelata dal Ministero della Cultura che lavora per convertire Spinalonga in patrimonio dell’umanità.

Isola di Spinalonga, creta, Grecia.

L’isoletta fortificata di Spinalonga e il suo splendido mare.

Spiagge di Creta

L’isola greca di Creta offre moltissimi chilometri di spiagge fantastiche, nella maggior parte dei casi di sabbia bianca e fine, ma in qualche caso anche di sabbia rosa o di piccoli ciottoli colorati. Le diverse prefetture di Creta, equivalenti alle nostre province, hanno spiagge per tutti i gusti, da quelle più incontaminate e solitarie a quelle più affollate delle zone turistiche. Tra le spiagge più belle di Creta, nella zona di Chania ci sono luoghi affermati come Elafonissi, Balos, Falassarna, Platanias o Frangokastello. La spiaggia di Elafonissi è un luogo perfetto per rilassarsi e godersi il mare, dove camminare per pochi metri nell’acqua del mare fino a raggiungere una piccola penisola, piena di insenature dalle acque limpide.

Elafonissi spiaggia di Creta.

La fantastica spiaggia di Elafonissi a Creta.

Le spiagge di Iraklion si estendono da nord a sud di tutta la prefettura, con alcuni posti ancora desolati, ma anche spiagge turistiche dove praticare ogni tipo di sport acquatico. Alcune delle spiagge più popolari sono Matala, Malia, Agia Pelagia e Chersonissos. Le infinite spiagge di Rethymno hanno un’atmosfera più intima, soprattutto quelle più a sud. La spiaggia più popolare è probabilmente Platanias, a qualche km dalla città, ma è molto visitata anche la spiaggia di Preveli, famosa per la lunga scalinata che conduce ad una baia dove scorre il fiume Kourtaliotis. Un’altra delle spiagge nella regione è Bali Beach, un piccolo centro turistico situato intorno a tre insenature riparate dalle scogliere, tra Livadi Beach e Karavostasi.

Spiaggia di Matala a Creta.

La spiaggia di Matala con le grotte nella scogliera.

A Creta ci sono anche le magnifiche spiagge della zona di Lassithi, come quella di Vai, circondata da una meravigliosa foresta di palme, la rinomata spiaggia di Elounda che si affaccia su Spinalonga, o le spiagge più esotiche della piccola isoletta disabitata di Chrysi, vicino Ierapetra.

Balos è considerata uno dei gioielli di Creta, fotografata per centinaia di riviste in tutto il mondo, si trova nella prefettura di Chania ed è un luogo bellissimo che ricrea una baia artificiale di sabbia bianca. Il turchese delle sue acque risalta su tutto, anche sul vicino isolotto di Gramvousa dove c’è un vecchio castello del 1579. Attraversare la spiaggia di Balos è un’esperienza incredibile, assolutamente consigliata da fare in estate.

Spiaggia di Balos in Grecia, Creta.

La spiaggia di Balos, una delle più belle in tutta la Grecia.

Il villaggio di Paleochora si trova su una lunga e stretta penisola, con grandi spiagge in entrambi i lati che formano un totale di undici chilometri di costa. È uno dei pochi centri nel sud dell’isola che offre diversi servizi ai viaggiatori, cresciuto con lo sviluppo turistico di Creta, ma senza trascurare la tranquillità e lo stile di vita greco della gente del posto. Le notti di Paleochora sono animate senza essere eccessive come in altri posti, dove abitanti locali e turisti stanno tutti insieme condividendo la stessa festa, tra le taverne ed i caffè nelle stradine affascinanti.

Paleochora isola di Creta, Grecia.

La penisola di Paleochora con le bellissime spiagge.