Le Isole Cicladi

Le Isole Cicladi sono figlie dell’antichità e non rappresentano solo la culla di antiche civiltà, leggende classiche ed eroi ellenici, ma anche uno dei paesaggi più belli del pianeta. Questo arcipelago è composto da 56 isole di varie dimensioni sparse nel mar Egeo, di cui 24 abitate, avvolte da un incantesimo che rimane indelebile nella mente dei viaggiatori che le hanno scoperte.

Isole Cicladi.

Sarà per la particolare luce che le avvolge, per il candore delle case bianche o per il blu delle cupole delle chiese, per le romantiche stradine piene di fiori e di vita o per il divertimento che suscita l’intensa vita notturna… esplorare le Cicladi è sicuramente un viaggio da sogno.

Nel nord dell’arcipelago troviamo l’isola di Delos, dove secondo la mitologia greca nacque Apollo, il dio del Sole, ed il luogo divenne il centro politico e religioso dell’Egeo. Nei dintorni brilla incessante anche la luce della bianca Mykonos, probabilmente la più conosciuta fra i turisti di tutto il mondo, con le sue case bianche a forma di cubo, le spiagge incantevoli ed il suo porto, dove le vecchie barche dei pescatori e gli yacht di lusso convivono in armonia.

Rifugi estivi paradisiaci e cosmopoliti quindi, ma dal sapore tradizionale; costumi e tradizioni che si ritrovano anche a Syros, una delle isole più popolate e che risale all’Età della pietra, o nella montuosa Andros, ricca di uliveti, aranci e acque curative, o ancora a Tinos, una delle più frequentate mete di pellegrinaggio in Grecia per il suo celebre santuario della Vergine Maria Evangelistria (Panaghía Evangelístria).

Al centro dell’arcipelago, nel cuore dell’Egeo, troviamo l’isola di Paros, famosa per il marmo che adorna i suoi scorci; abitata sin dai tempi antichi, la popolazione vive e si muove orgogliosa fra le rovine bizantine. Nelle vicinanze c’è la più grande e fertile delle Cicladi: Naxos, un’isola dalla spiagge sabbiose, scogli che affiorano e precipitano repentinamente nel mare e montagne scoscese. Nei suoi dintorni si trovano anche la bella Antiparos, un piccolissimo e tranquillo paradiso, e la più montuosa Amorgos, la più orientale delle Cicladi.

Nella parte più orientale dell’arcipelago ci sono isole piccole e bellissime, poco conosciute, come Iraklia, Schinoussa e Koufonissi, ed altre che nel maggiore dei casi sono poco più che isolotti.

Anche nella parte occidentale il viaggiatore può trovare isole dai paesaggi idilliaci. Tra le tante ricordiamo Sifnos, Serifos e la vulcanica Milos, oltre ovviamente alla più famosa e rappresentativa, la straordinaria Santorini, con le sue pittoresche e labirintiche stradine, le sue ricchezze storiche ed archeologiche, le sue bellezze naturali e i suoi panorami scenografici e mozzafiato.