Lefkada in Grecia

In Grecia e nel mondo è più conosciuta come Lefkada o Lefkas, in Italia invece prevale Leucade, su alcune vecchie carte marine invece è ancora Santa Maura, il nome veneziano del ‘400. Questa splendida isola dello Ionio, situata a metà strada tra Corfù e Cefalonia, è collegata alla terraferma tramite un ponte lungo 500 metri e ospita poco più di 50000 abitanti, suddivisi fra l’omonimo capoluogo Lefkada e altri 35 villaggi più piccoli.

Come le altre isole ionie ha una rigogliosa vegetazione, formata per la maggior parte da pini, ulivi e vigneti, insenature spettacolari, baie semi-nascoste con spiagge di sabbia finissima o ciotoli e porticcioli caratteristici.

Lefkada Grecia.

Probabilmente il maggior vantaggio di un soggiorno a Lefkada è la comodità di spostarsi in auto o moto sulla vicinissima terraferma ed effettuare escursioni sulle vicine isole tramite i traghetti che partono regolarmente per Itaca, Cefalonia e altre piccole isolette vicine dal porto di Nidri (Nydri).

Cosa vedere a Lefkada

Il capoluogo è il centro della vita sull’isola di Lefkada. I disastrosi terremoti degli anni ’50 che hanno colpito duramente tutte le isole Ionie hanno provocato molti danni anche qui, solo pochi monumenti e chiese sono sopravvissuti. Tra questi l’imponente fortezza di Agia Maura, costruita nel XIV secolo per proteggersi dagli attacchi dei pirati. Una zona vivace del capoluogo è la piazza centrale dedicata ad Agios Spyridon, che deve il suo nome alla chiesa del XVII secolo.

Altre chiese interessanti da visitare sono quelle di Agios Nikolaos, quella del Cristo Pantocratore e quella di Agios Dimitrios. Nella cittadina ci sono anche interessanti musei: il Museo Archeologico, il Museo del Folklore ed un caratteristico Museo del Grammofono.Vista dal monastero di Panagia Faneromeni.

Il monastero di Panagia Faneromeni è il più importante luogo di culto dell’isola, situato su una collina dove si può godere di una bellissima vista sulla città, sulla parte settentrionale dell’isola e sulle coste della Grecia continentale. Secondo la tradizione questo monastero è stato costruito nel 1634 nel luogo in cui sorgeva un antico tempio dedicato ad Artemide, la dea della caccia. Il monastero è stato ristrutturato in epoca veneziana perchè colpito da due incendi e poi ricostruito ancora nel XIX secolo; oggi ospita un interessante Museo Ecclesiastico con icone bizantine e antichi manoscritti.

Nidri a Lefkada.L’isola di Lefkada ha molto da offrire anche per le attività che si possono praticare: immersioni, trekking, visite ai siti archeologici. Sulla costa orientale le acque sono più calme e si possono ammirare fantastici panorami, come quello sull’isoletta di Skorpios, che fu del magnate greco Onassis. La costa occidentale invece è più selvaggia e vi si trovano le baie più belle e spettacolari tramonti.

Nidri è una delle località più conosciute, con una bella spiaggia di sabbia ed una vista mozzafiato sulle isole di Skorpios, Kalamos, Madouri, Scorpidi e altre isolette disabitate che formano un piccolo arcipelago nelle vicinanze. Il suo porto è molto frequentato da yacht di lusso, barche da pesca e barche a vela. Appena fuori dal paese si possono ammirare i resti di un insediamento preistorico, un acquedotto ed alcune tombe circolari. Vicino Nidri vale la pena visitare le cascate di Dimosari: dopo un percorso tra la vegetazione, corsi d’acqua e rocce, si arriva ad una piscina naturale dove sgorga una cascata alta circa trenta metri.

Vassiliki è un altro bel villaggio di Lefkada, con una spiaggia di ciottoli ed altre più piccole nelle vicinanze. Dal suo piccolo porto c’è un servizio traghetto giornaliero per le isole di Cefalonia e Itaca, ma anche barche da pesca che fanno escursioni a meravigliose spiagge accessibili solo dal mare o pescaturismo. Agios Nikitas è un altro tradizionale villaggio di pescatori a poco più di una decina di chilometri dal capoluogo, diventato una delle località estive più popolari sull’isola. È molto affascinante camminare a piedi per le sue stradine ed apprezzare l’architettura tipica del posto. Dalla sua piccola spiaggia con le acque turchesi, si può prendere un taxi-boat che porta alla spiaggia di Milos a Cefalonia, considerata una delle più belle di tutta la Grecia.

Le spiagge di Lefkada

Una meravigliosa spiaggia a Lefkada. Le spiagge più belle e scenografiche dell’isola si trovano sulla costa occidentale: la sabbia bianchissima di Porto Katsiki sotto le scogliere a picco, spesso molto affollata; Kalamitsi, molto più tranquilla; Agios Nikitas, con la spiaggia di ciottoli e le antiche case di legno e lamiera ondulata, probabilmente il paese più bello e caratteristico di Lefkada. Kathisma, vicina ad Agios Nikitas, è un’altra delle spiagge più belle: sabbia fine e mare turchese, circondata da alte scogliere.

Nelle vicinanze di Lefkada ci sono diverse isolette. Due di queste, Skorpios e Madouri, sono di proprietà privata e non visitabili. La prima delle due è famosa per essere di proprietà della famiglia Onassis. Meganisi invece, più grande, è raggiungibile in barca da Nidri e ha due cittadine principali: il porticciolo di Vathi e la più interna Katomeri. Meganisi è visitabile tranquillamente a piedi date le modeste dimensioni e offre ai turisti spiagge dalle acque cristalline e incontaminate, oltre che quasi deserte.